Sono davvero onorato di aver partecipato al Centennial Virtual Speaker Series, iniziativa organizzata da Gabelli School of Business per celebrare insieme alla sua Comunità, fatta di alumni, studenti, genitori e partner, cento anni di attività nell’istruzione economica e finanziaria di altissima qualità.

Durante questi mesi così complicati, che ci hanno obbligati a ripensare le nostre abitudini di vita, sia dal punto di vista personale che professionale, Gabelli School of Business si è fatta promotrice di nuove forme di dialogo per mantenere vitale la sua Comunità. Questa serie di conferenze è stata un’opportunità per offrire agli studenti spunti nuovi, affrontati da una prospettiva globale grazie alla partecipazione di relatori di primissimo piano.

In questa occasione, ho avuto il piacere di intervistare Charles Gorra, CEO e Fondatore di Rebag su: “Entrepreneurship and the Future of the Online Luxury Retail Market”; Paolo Scaroni, Ex CEO e GM di Eni Spa Oil and Gas e attuale Vice Presidente di Rothschild & Co, che ha condiviso con noi le sue opinioni sul mercato del petrolio: “DOWN and under: The Pandemic’s Impact on the World’s Oil Industry”; Domenico Siniscalco, ex Ministro delle Finanze italiano e attuale Amministratore Delegato e Vice Presidente di Morgan Stanley, che ci ha parlato delle istituzioni durante e dopo la pandemia: “A Case Study: European and Italian Financial Institutions During and After COVID”; Anne-Laure Kiechel con cui abbiamo parlato di debito sovrano: “Sovereign Debt: A Looming Debt Crisis?”; l’Ambasciatore Giampiero Massolo, Presidente di Fincantieri S.p.A. e Presidente dell’Istituto Italiano di Studi Politici Internazionali, che ci ha fornito la sua prospettiva sulla geopolitica attuale: “A Diplomat’s Perspective: Global Geopolitics After COVID-19”.

Desidero ringraziare personalmente tutti gli autorevoli relatori della Centennial Virtual Speaker Series per i contributi di valore che ci hanno offerto. È stata una straordinaria opportunità per crescere tutti insieme.

Non mi stancherò mai di rimarcare l’importanza di fornire agli studenti di economia una prospettiva globale del mondo attraverso la concretezza dell’esperienze professionale. Un mix tra teoria e pratica in linea con i valori gesuiti di Fordham University che punta a preparare i leader di domani con lo studio, l’apertura all’innovazione e al dialogo, e il continuo stimolo a migliorare se stessi e il mondo intorno a noi.

Per questo motivo sono grato di poter continuare il mio impegno presso Fordham University London Centre come Presidente del London Centre Advisory Board. È un’ulteriore opportunità di essere parte attiva della comunità di Fordham University e di poter condividere le mie esperienze di manager e di banchiere.

Infine, voglio sottolineare quanto sia importante, oggi, avere consapevolezza della lunga tradizione della nostra cultura occidentale, che affonda le proprie radici nella cultura classica greco-romana.. Questa è, a mio avviso, una componente essenziale di un’istruzione culturalmente all’avanguardia come quella offerta da Fordham University e dal London Centre.